AŠ​-​IKU

by Darkševič

/
  • Streaming + Download

    Includes high-quality download in MP3, FLAC and more. Paying supporters also get unlimited streaming via the free Bandcamp app.

    Also includes the entire cover art (booklet, inlay and disc label).

      name your price

     

1.
05:30
2.
07:49
3.
02:20
4.
08:01
5.
03:47

credits

released April 1, 2016

Darkševič is:
Alessandro Di Pauli / Bass + Guitars + Bouzouki
Leonardo Cabitta / Drums + Percussions

All songs written by Darkševič

Recording + Mixing + Mastering: Alessandro Di Pauli (Homemade – Rome / IT)

Guests: Giulia Ricci / Vocals on Jiddu – Francesco Pochini / Paintings

Graphic Editing: Alessandro Di Pauli

ESUVIA DISCHI

–––––––––––––––––––––

Reviews:

• Paolo Miceli – Komakino: "My first thought upon first listen: Undertow, Tool. Then it suddenly grew on me, - this instrumental 5 tracks EP genuinely embraces spiritualism and mysticism, empirically muscular and metallic. That fringe there. […] D. with their second release AŠ​-​IKU, they feature also guitars (e-bows galore) and bouzouki, taking their mesmerism of sounds to the next level. Brilliantly swirling and transcending on Ecce Imago, an instant headbanging winner, - not too much later, Jiddu opens over a psychedelic trip, guided by the spoken word of vocal guest Giulia Ricci. What a shame it's only 2:20 long. Pure oneirism. It follows Nucleus, and The God Machine's Dream Machine was not that far. Wish they go ahead in that direction. Can you believe this was homemade by Di Pauli, recorded, mixed and mastered by himself? Good job indeed. What if this was a bigger production. They would fit with Denovali records, imho. Now press play."

• Paolo il Faro – Grindontheroad: "I Darkševič sono un giovanissimo e debuttante duo da Roma che propone musica strumentale, muovendosi in bilico tra le divagazioni psichedeliche degli Irepress e le avvolgenti e potenti atmosfere dei primi Russian Circles. Che i ragazzi facciano dannatamente sul serio si capisce subito con “Kuai” e la potente “Ecce Imago”, brani che grazie alla loro compattezza e alla sessione ritmica davvero precisa ci fanno alzare subito dalla sedia. L’ingranaggio è ben oliato e si incastra alla perfezione come in un tetris musicale grazie all’ottimo lavoro dietro alle pelli ed al notevole basso pulsante, bollente e gracchiante (non lontanissimo da sonorità alla Primus). Al tutto si aggiungono giri chitarristici intricati, grassi e allo stesso cristallini, capaci di imprimere nell’ascoltatore paesaggi che odorano di medio oriente così come elevate mini-suites musicali (si veda “Enki”)
La band getta nelle sue fondamenta un post-rock/metal sperimentale senza schemi e senza paure, sopra ad ogni cosa riuscendo a mettere in note ciò che si è musicalmente composto nella propria mente, qualità non da tutti. Sull’intero lavoro si colgono marcati cenni alle impostazioni trasversali e arroganti degli inarrivabili Tool (si veda in particolare “Nucleos”) mentre in altre linee troviamo cose abbastanza imprevedibili tipiche dei Dysrhythmia; per chiudere, troviamo anche soluzioni che ricordano la precisione degli Indukti.
In un mondo musicale dove dominano le mode questo duo propone qualcosa di diverso, qualcosa di sincero e un po’ fuori dalle righe. Se la band deciderà di spingere di più sul pedale dell’acceleratore pestando con più forza e quadratura, avrà sicuramente le carte in regola per fare cose davvero bellissime. Nel frattempo godiamoci questo EP e annotiamo il nome dei Darkševič."

tags

license

all rights reserved

about

Darkševič Rome, Italy

Standoffish but avant-garde frameworks (experimental metal).

Darkševič was born in august 2014 as an instrumental project. Mr. [Drkšvč] works with the presence of only bass – Alessandro Di Pauli – and drums – Leonardo Cabitta.

"AŠ-IKU" EP out on the April Fool's day 2016 (1st homemade work with the addition of few guitars and bouzouki).
... more

contact / help

Contact Darkševič

Streaming and
Download help